Les oiseaux et les sources

15 giugno 2011

E così oggi ho dato il preavviso ufficiale di dimissioni al lavoro: da ottobre parto, mi trasferisco all’estero con il mio compagno di vita, mio marito – mi suona ancora strano chiamarlo così, siamo cresciuti insieme più di quanto l’età o gli anni passati potrebbero suggerire. Cresciuti, non invecchiati, lo vedo sul suo viso.

Non scrivo mai direttamente di me perché non sono brava a farlo, forse mi prendo troppo sul serio, forse non mi piace, e poi questo non è un diario o non sarebbe pubblico. Un mio professore usava dire che l’unica conoscenza vera tra esseri umani è quella indiretta, e l’arte è sicuramente il mezzo più potente per intravedere l’essenza di qualcuno – non certo perché io abbia qualcosa a che fare con l’arte, soltanto perché, come direbbe un Oscar Wilde un po’ echiano, guardo il mondo attraverso la forma della sua espressione: “Le persone oggi vedono la nebbia non perché sia nebbia, ma perché i poeti e i pittori hanno insegnato loro la grazia misteriosa di un simile effetto. Vi possono esser state nebbie per secoli a Londra. Oserei dire che ve ne sono state. Ma nessuno le vedeva e dunque non ne sappiamo nulla. Non esistevano finché l’Arte non le ha inventate” (Wilde, L’arte, la vita e altre menzogne). Altrimenti è solo The Club, aggiungo più prosaicamente – “sono simpatico, solare, misterioso, piuttosto coglione”.

Che cosa faremo lì in realtà non lo sappiamo ancora: non c’è un “posto sicuro” ad attenderci, non avendo più vent’anni non andiamo a fare i lavapiatti (speriamo, intendo…) “per imparare la lingua”, né a fare l’Erasmus in una città “vicina ad Amsterdam” e nemmeno stiamo fuggendo da un posto d’inferno dove probabilmente tra qualche mese il mio contratto si sarebbe trasformato in indeterminato (beh, fuggire io un po’ sì, certo). E mi rendo conto che in Italia sarei stata tra i pochi fortunati ad averlo, soprattutto considerando le condizioni di lavoro nel settore editoriale. Ma la verità è che questa non è la mia vita, che non voglio rinunciare a tutto – serenità, famiglia, soddisfazione anche economica e poi viaggi, viaggi, tanti viaggi, e magari avere un gatto in una casa dove avrò lo spazio per tenere in ordine i miei libri (o almeno lo spazio, senza l’ordine) – per poter dire di lavorare in una casa editrice. Certo, vorrei rimanere in ambito editoriale, magari facendo a tempo pieno la traduttrice, se me ne daranno la possibilità – sarebbe bello – o l’agente di bravissimi illustratori misconosciuti di libri per l’infanzia. Chissà.

Mi viene un po’ da ridere se penso che l’acuta Figlia del Capo incontrandomi oggi nel corridoio mi ha fatto un raggiante (e sincero, giuro) sorriso a 84 denti dicendomi: “Ah, ho saputo, brava, brava, sono contenta per te! Bisogna pur cambiare aria ogni tanto! In bocca al lupo!” Contenta? Cambiare aria? Sei la proprietaria dell’azienda, non la mia amichetta del cuore (manco un po’): sei felice che me ne vada per qualche motivo o pensi solo sul serio che da un’altra parte mi troverò meglio? – e quindi sei scema, visto che qui comandi tu?

Fuori non mi aspetto (più) il paradiso, soprattutto dopo che ieri a mio marito è stato rifiutato un lavoro come ufficio stampa esterno in ambito europeo perché una dirigente ultraraccomandata ha posto il veto per “riservare il posto” a chi voleva lei. Non si può mica competere con chi nel curriculum ha così tanta esperienza orale.

Vedremo. Se anche avanzassi verso la fine del mondo al momento mi sentirei tranquilla, e sollevata. Improvvisamente è tutto diventato piccolo e molto lontano. Anch’io ho bisogno di viaggiare per non diventare cieca.

Que les oiseaux et les sources sont loin! Ce ne peut être que la fin du monde, en avançant (Rimbaud, Enfance).

Annunci

2 Responses to “Les oiseaux et les sources”

  1. Jaulleixe Says:

    Grande, in bocca al lupo e aggiornaci sulle future evoluzioni, ovunque tale “estero” sia…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...