Tema: Descrivi la tua casa editrice

20 aprile 2011

Tema:

Lavoro e produzione culturale in Italia. Il rapporto delle case editrici con le questioni legate a: selezione di responsabili, dipendenti e collaboratori, fase di brainstorming, qualità del prodotto finale.

Svolgimento:

Un giorno non molto lontano, nel vicino regno di Casa Editrice, il caporedattore nonché product manager di una rivista di e-government e public policy (termini che il suddetto pronuncia a stento con marcato accento regionale e il significato dei quali gli rimane tuttora oscuro), forte della sua investitura da parte del Capo Supremo Gran Visir della Divisione Editoria in persona per meriti legati alle sue notevoli doti buffonesche, chiese nell’open space a gran voce – poiché non conoscere la risposta alle quisquilie è un gagliardetto da sfoggiare con vanto – chi fosse il ministro del lavoro e delle politiche sociali (non in quest’ordine ma sarebbe il minimo). Gli rispose un’esponente dell’intellighenzia dell’ufficio pubblicità, nonché impiegata in editoria da tempo immemore: “Eh, è una domanda difficile”. Il resto giace suicida nel non detto.

E vissero felici e contenti (loro).

[Si ringrazia la pescatrice della perla.]

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...