Your choice!

11 maggio 2010

Avete presente l’enorme freccia al neon intermittente posta al bivio tra la vita e la morte? Sì, quella dei cartoni animati e di ogni parodia che si rispetti. Ecco, se sulla freccia è scritto a cubitali caratteri luminosi “VITA”, dovremmo seguire quella direzione, giusto? Non prenderemmo mai la strada indicata da una cadente freccia in legno marcio che indica, in scrittura malferma, grumosa e un po’ sbiadita (è mica sangue, quello…?), la via per la “MORTE”, no?

Beh, in genere no, escludendo però due casi.

Nella prima ipotesi sareste un classico personaggio di finzione: un principe che si avventura nel bosco in cerca di serpentoni da sgozzare, Catherine Earnshaw che non trova nulla di meglio che innamorarsi di Heathcliff, oppure Wile E. Coyote.

Nella seconda ipotesi siete sicuramente Bersani.

E per giunta neanche più un Bersani somigliante al simpatico masochista Tafazi.

No, no, un vero e proprio Poppy, il criceto di Rat-Boy, cieco, sordo, glabro e con le zampette posteriori amputate, inconsapevole verso il baratro.

In sunto l’ultima trovata del nostro segretario. Il 21 e 22 di maggio l’Assemblea Nazionale del Partito Democratico voterà alcune modifiche statutarie (cito da Vassallo, che è quello che lo statuto del PD l’ha scritto, quindi se non altro dovrebbe conoscerlo) sul meccanismo delle primarie:

1. soppressa la possibilità di scelta tramite primarie di Sindaco, Presidente di Provincia e Presidente di Regione;

2. di preferenza primarie di coalizione a cui il PD parteciperebbe però con un suo “candidato ufficiale” scelto a maggioranza semplice dall’Assemblea territoriale del livello corrispondente;

3. nel caso in cui non si tengano primarie di coalizione, “la decisione di ricorrere a primarie di partito, oppure di utilizzare un diverso metodo per la scelta dei candidati comuni concordato con le altre forze alleate, deve essere approvata con il voto favorevole dei tre quinti dei componenti dell’Assemblea del livello territoriale corrispondente”.

In realtà non è affatto una “trovata”, è vero, il sostanziale depotenziamento delle primarie stava nel suo programma; è solo che l’ultimo arrivato, ingenuamente, si interroga: “ha detto che avrebbe tenuto conto delle altre tre mozioni, che ne avrebbe accolto le istanze! E poi solo gli idioti non cambiano mai idea!”. Ma pensa.

E così Poppy si avvicina sempre più alla sua fine, tra le fauci del gatto a due teste (e lo divora “quella di sinistra”, crudeltà del destino).

Se ogni buona storia è in fondo un viaggio per attraversare la Morte, ecco, il PD è sulla buona strada per entrare nella leggenda.

Annunci

9 Responses to “Your choice!”

  1. Champ Says:

    e se lo dice vassallo è certamente vero, giusto? verificare le fonti mai?


    • è chiaro, se tutti fraintendono è per colpa di una disinformazione diffusa (che poi se proprio si parla di complotti…), non del fatto che forse, dico “forse”, non si è in grado di spiegarsi.
      ottima scusa per non mettersi mai in discussione.
      buona quasi come deridere le opinioni di altri “commentatori” solo per giocare a chi è più bravo, più informato, più depositario della Verità Assoluta, che ovviamente è quella del Partito, rigorosamente con l’iniziale maiuscola.
      che giochino triste.

      • Champ Says:

        hai verificato quello che dice vassallo? e’ vero che migliavacca propone di abolire le primarie? qui non c’è nessuno che “non è in grado di spiegarsi” è vassallo che esprime un’opinione e non la dimostra. Io quello contesto. Puoi non essere d’accordo con me ma non puoi mettermi in bocca cose che non ho detto

        quanto all’accusa di pensarla sempre come vuole il Partito – che peraltro sarebbe quello di entrambi, ma è un dettaglio – se non ti bastano le discussioni sulla mailing list a riprova che non è vero, ti invito a farti un giro sul mio blog: tu piuttosto, quante volte hai espresso un’opinione diversa da quella della tua parte politica? (la domanda non è retorica perché veramente non lo so)

  2. Champ Says:

    Perdonami damiano, hai ragione. Ho usato del sarcasmo in modo inopportuno. Facendo la stessa discussione in più sedi capita di estendere un pensiero di un tuo “antagonista” da una parte ad uno che ha una posizione simile da un’altra parte. Scusami ancora


  3. Marco, è facilissimo, basta leggere:

    http://www.salvatorevassallo.it/images/files/2010_05_06ModMiglia.pdf

    E di Vassallo tante cose si possono dire, ma non che non sia uno pignolo, verifica pure da solo.

    Per quanto riguarda il Partito, per me è un partito, non il Verbo, tanto che per 30 anni sono riuscita benissimo a sopravvivere senza esservi iscritta.
    (Vista la violenza dei tuoi interventi verso di me in mailing, mi sembra un dettaglio più per te che per me il fatto che condividiamo lo stesso partito).

    • Champ Says:

      lo so bene cosa dice quel documento. come ho scritto in lista, ci ho trovato molte cose buone e altre ben peggiori della presunta abolizione delle primarie. tu lo hai letto? e non dico la parte taglia e incolla di vassallo, lo hai letto TUTTO? se leggi vedrai che non c’è nessuna abolizione delle primarie.

      violenza? guarda che quella che mi ha accusato di infestare i blog altrui sei tu. Dove sarei stato violento?


      • vabbè, che vuoi che ti dica, Marco, hai ragione. del resto non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire.
        spero per te che almeno ti sia accorto di quanto hai esagerato, da “(non è che non capisce: pensa che si risponda sempre solo a lei 🙂 )” in poi.
        se questo è il tono, dev’essere un caso che alle discussioni della mailing partecipino quasi esclusivamente uomini…

      • Champ Says:

        guarda che – seppure con sarcasmo – volevo difenderti dall’accusa di non capire. se l’ironia ti ha offeso ti chiedo scusa.

        nel merito però non mi hai risposto: quali modifiche di migliavacca prevedono l’abolizione delle primarie come paventato da vassallo?


  4. era molto più sarcasmo che difesa, o almeno così appariva.
    un solo esempio: “nonché ai livelli territoriali inferiori, ove questo sia previsto dagli statuti regionali” – manca –> è un’interpretazione dire che ai livelli territoriali inferiori non siano più previste?
    vedi, Marco, il problema vero è lo scopo di tutto questo. faccio solo 2+2: conoscendo l’avversione di D’Alema per le primarie (e sarebbe nascondersi dietro a un dito dire che Bersani non è lì grazie a lui), e vedendo che si inizia delegittimandole dal basso (dove forse servirebbero di più, perché è lì che si crea la classe dirigente), mi viene da chiedermi se questo non sia un caso.
    staremo a vedere.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...